Gli eventi food 2020 in Italia: gli appuntamenti da non perdere

Gli eventi food 2020 in Italia: gli appuntamenti da non perdere

Ogni anno sono centinaia di eventi legati al food organizzati nel nostro Paese, tra manifestazioni riservate agli addetti ai lavori, sagre e appuntamenti con degustazioni di prodotti tipici. Ovviamente la pandemia di Covid-19 ha costretto molte iniziative a posticipare la data di svolgimento, tuttavia il calendario 2020 degli eventi food in Italia si preannuncia comunque molto interessante.

Sana – Bologna (settembre 2020)

Tra gli appuntamenti che non sono stati rinviati c’è Sana, il Salone del Biologico a Bologna Fiere che si terrà dal 3 al 6 settembre 2020. La manifestazione mette l’attenzione sul cibo di qualità e la sostenibilità ambientale, per supportare le aziende che da anni investono nelle pratiche biologiche e biodinamiche. Oltre al food ci saranno prodotti naturali per la cura del corpo, soluzioni organiche proposte per uno stile di vita meno impattante, con la presenza anche di espositori in ambito hospitality.

Quest’anno sarà la 32° edizione del Salone del Biologico e del Naturale, per una manifestazione che ormai è un punto di riferimento per il mondo bio in Italia. Per l’edizione 2020 sono stati annunciati due nuovi focus molto importanti, il primo riguarda la valorizzazione di qualsiasi prodotto free from, ovvero libero da sostanze pericolose e nocive pere premiare lo sforzo delle aziende in questo senso, l’altro è la promozione dei nuovi tè organici con spazi espositivi appositi.

Terra Madre – Torino (ottobre 2020)

Un altro appuntamento confermato è quello di Terra Madre, con il Salone del Gusto di Torino che si svolgerà dall’8 al 12 ottobre 2020. L’evento è organizzato con il supporto della Regione Piemonte, della Città di Torino e di Slow Food. All’interno verranno proposte anche attività didattiche come la creazione di orti in casa, la coltivazione sostenibile urbana e non mancheranno i prodotti di eccellenza dell’enogastronomia italiana, con assaggi e degustazioni.

L’edizione 2020 della storica manifestazione prevede la valorizzazione degli ecosistemi locali, per cercare di capire come proteggere quello che è il nostro patrimonio in ambito food ma anche turistico. In particolare verranno indicate diverse aree tematiche, dividendo il Paese in paesaggi montani, costieri, le pianure e infine il rapporto tra le città e le campagne. Come sempre l’organizzazione di Slow Food si preannuncia tra le migliori del settore, per un evento da non perdere assolutamente.

Cibus – Parma (maggio 2021)

Al momento il tradizionale appuntamento con Cibus a Parma è stato rinviato, quindi invece che a settembre 2020 le nuove date saranno dal 4 al 7 maggio 2021, per uno degli eventi più attesi della stagione di fiere e manifestazioni enogastronomiche. All’interno vengono presentati oltre 3 mila prodotti d’eccellenza, con tantissime aziende agricole, operatori del settore e alcune proposte rivolte all’innovazione nel comparto food.

L’obiettivo dell’edizione 2021 è quello di ripetere il grande successo dell’ultima manifestazione, per sostenere il modello del Made in Italy e comprendere come rinnovare le nostre strategie di marketing per il futuro. L’evento sarà ospitato presso il Quartiere Fieristico di Parma, localizzato nel Viale delle Esposizioni con orario di funzionamento dalle 9:30 fino alle 18, con una grande attesa da parte del pubblico e delle aziende del settore food italiano e straniero.

Tuttofood – Milano (maggio 2021)

Uno degli appuntamenti da non perdere il prossimo anno è Tuttofood, posticipato a maggio del 2021 a causa della pandemia di Covid-19. L’evento si terrà dal 17 al 20 maggio del prossimo anno, con una fiera dedicata alle aziende del settore agroalimentare italiano e dell’ospitalità. Nel programma sarà destinato ampio spazio al vino, tra i protagonisti della fiera espositiva, senza dimenticare anche la pasta e il comparto beverage.

In particolare si tratta della 7° edizione per uno degli appuntamenti più rinomati per il B2B, in cui professionisti e imprese possono confrontarsi per capire come internazionalizzare, rafforzare la posizione sul mercato interno e aumentare le esportazioni verso l’estero. Tuttofood sarà incentrato dunque sul business del settore food, un aspetto indispensabile per consolidare il comparto e aumentare la presenza dei prodotti italiani sul mercato globale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto