I prodotti Dop della Basilicata

I prodotti Dop della Basilicata

La Basilicata è una delle regioni che sta crescendo di più nel settore dell’agroalimentare d’eccellenza, con tantissimi prodotti locali che stanno conquistando le agognate denominazioni controllate. Al momento la maggior parte dei prodotti sono certificati IGP (indicazione geografica protetta), tuttavia non mancano anche quelli DOP (denominazione di origine protetta), perciò vediamo subito quali sono i prodotti DOP della Basilicata da conoscere assolutamente.

Pecorino di Filiano

Tra i migliori prodotti DOP della Basilicata c’è il Pecorino di Filiano, un formaggio piuttosto grasso caratterizzato da una lunga stagionatura e da una consistenza abbastanza dura. Viene prodotto con il latte di pecora, prelevato da animali allevati allo stato brado, con un tempo di riposo del formaggio di non meno di 180 giorni e la conservazione in grotte di tufo secondi i dettami della tradizione.

Fagioli Bianchi di Rotonda

La zona di Rotonda è senza dubbio una delle più ricche dal punto di vista enogastronomico, infatti ha collezionato per due prodotti DOP. Il primo sono i fagioli bianchi di Rotonda, un legume dal colore molto chiaro con una pelle piuttosto sottile. Questo fagiolo viene coltivato soltanto all’interno del Parco Nazionale del Pollino, tra i comuni di Rotonda, Castelluccio e Viggianello in provincia di Potenza, in grado di fornire un elevato apporto proteico e prestarsi a tantissime lavorazioni differenti in cucina.

Melanzana Rossa di Rotonda

Il secondo prodotto DOP della Basilicata nella zona di Potenza è la melanzana rossa di Rotonda, la cui disponibilità va da luglio fino a novembre. Un aspetto tipico è la polpa, che rimane bianca a lungo anche dopo il taglio, a differenza di quanto avviene per le melanzane classiche. Questo prodotto a denominazione di origine protetta è originario dell’Africa, portato in Italia durante il ritorno dei nostri soldati dalle campagne in Etiopia, con un aspetto che ricorda quello del pomodoro.

Aglianico del Vulture

Uno dei migliori prodotti DOP in Basilicata è il vino Aglianico del Vulture DOP, una vera e propria eccellenza del patrimonio vinicolo nazionale. Viene realizzato in provincia di Potenza, presentando un tipico colore rosso intenso rubino, con note fruttate e una leggera sfumatura speziata. L’accompagnamento perfetto sono le carni arrosto e i brasati, tuttavia è ideale anche con i formaggi stagionati con i quali viene valorizzato in modo ottimale.

Grottino di Roccanova

Tra i vini bianchi della Basilicata è presente anche il Grottino di Roccanova DOP, un prodotto d’eccellenza tra i più rinomati della regione. I vigneti si trovano presso i comuni di Sant’Arcangelo, Castronuovo e Roccanova in provincia di Potenza, con una composizione variabile a seconda delle uve impiegate tra cui la Malvasia bianca. Il colore è giallo paglierino con note aromatiche, con un affinamento minimo di 5 mesi e un invecchiamento minimo.

Vino Matera

Tra i migliori prodotti DOP della Basilicata è da segnalare anche il Matera, con diverse varietà di vino bianco, rosso e spumante. All’interno troviamo diverse uve, tra cui Malvasia, Greco, Sangiovese e Primitivo, con un colore giallo paglierino e sfumature olfattive floreali. Per ottenere la certificazione il vino deve rispettare alcuni procedimenti specifici, come la maturazione non inferiore ai 12 mesi o ai 36 mesi in base al tipo di vino di origine controllata.

Terre dell’Alta Val d’Agri

Infine, in questo viaggio alla scoperta dei migliori prodotti DOP in Basilicata, segnaliamo il vino Terre dell’Alta Val d’Agri. Questo vino rosso è davvero unico, in grado di rappresentare la diversità e la ricchezza dal patrimonio enogastronomico di questa splendida regione d’Italia. Il vino prevede un periodo d’invecchiamento minimo di 12 mesi, presenta un colore rosso rubino e note olfattive fruttate, con una struttura consistente e un tannino abbastanza leggero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto